Ripensare il Veneto. Identità

Il tema dell’identità comunitaria veneta è stato al centro della serie di incontri di carattere prettamente seminariale, promossi dalla Regione in collaborazione con la Fondazione Mazzotti nel 2006; il programma degli incontri puntava ad un dibattito su tre argomenti strettamente connessi: il paesaggio che rappresenta la sintesi del rapporto fra comunità e territorio, le vocazioni economiche strategiche, la cultura come risorsa anche competitiva.
Il ragionamento sulla possibilità di individuare ancora oggi un’identità veneta, e di identificare un minimo comune denominatore che leghi rappresentanti di una società variegata ed eterogenea è stato la piattaforma di partenza per cercare di creare una rete comunitaria che funga da risorsa competitiva.
Si sono tenuti quattro incontri, il primo dei quali di presentazione il 28 aprile a Palazzo Balbi, sede della Giunta Regionale, al quale sono seguite tre giornate di studio:
• il 5 maggio a Palazzo Rinaldi, Treviso, “Veneto: dal policentrismo alla città diffusa”;
• il 12 maggio all’Abbazia benedettina di Santa Giustina in Padova, “Identità come risorsa competitiva”;
• il 19 maggio a Palazzo Trissino a Vicenza “La cultura nell’era della globalizzazione”.
Il progetto ha portato alla realizzazione del volume Ripensare il Veneto.